ACCESSO CIVICO

Le prescrizioni di pubblicazione previste dal d.lgs. n. 33 del 2013 sono obbligatorie, così nei casi in cui il Collegio abbia omesso la pubblicazione degli atti, il cittadino ha il diritto di chiedere e ottenerne l’accesso agli atti medesimi non pubblicati in base a quanto stabilito dall’art. 5 del medesimo decreto.

La richiesta di accesso civico ai sensi dell’art. 5 non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata, è gratuita e va presentata al responsabile della trasparenza del Collegio o ad un suo delegato, obbligato alla pubblicazione.

Entro 30 giorni dalla richiesta il Collegio deve:

In caso di ritardo o mancata risposta da parte del Collegio il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo di cui all’art. 2, comma 9 bis, della l. n. 241 del 1990.

Il titolare del potere sostitutivo, ricevuta la richiesta del cittadino, verifica la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione in base a quanto previsto dalla legge. I termini per il suo adempimento sono di 15 giorni.

L’inoltro da parte del cittadino della richiesta di accesso civico comporta da parte del responsabile della trasparenza o di un suo delegato, l’obbligo di segnalazione di cui all’art. 43, comma 5, del d.lgs. n. 33 ossia

 

Ruolo

Nominativo

Moduli per l'esercizio del diritto

PEC

Responsabile trasparenza e anticorruzione

SARA BERTANI


Delibera di Nomina 

Modulo segnalazioni e comunicazioni in materia di anticorruzione

SARA.BERTANI@pec.ostetrichere.it

Delegato a ricevere le richieste di accesso civico in materia di trasparenza

PATRIZIA BORGOGNONI

Modulo da utilizzare per l’accesso civico

PATRIZIA.BORGOGNONI@pec.ostetrichere.it

Il titolare del potere sostitutivo per l’esercizio dell’accesso civico

SARA BERTANI

Modulo richiesta potere sostitutivo per l’esercizio dell’accesso civico

SARA.BERTANI@pec.ostetrichere.it

 

Caricamento...